Le batterie attuali hanno bisogno di poche cure: molte sono sigillate e pertanto è sufficiente controllare che i morsetti siano ben stretti e non ci sia formazione di ossido. 


Nelle altre, il livello va verificato di tanto in tanto, aggiungendo, se necessario, soltanto acqua distillata sino a raggiungere il valore massimo indicato con una tacca sul contenitore della batteria o con un riferimento all'interno dei fori di riempimento. 

Infine, il coperchio della batteria va tenuto pulito e asciutto e le staffe di fissaggio devono essere ben strette.

Rallentamenti in fase di accensione dell'autoveicolo sono segnali premonitori di una batteria che sta esaurendo il proprio lavoro. Se avete necessità di cambiare la batteria della vostra auto, fatevi consigliare sempre dal vostro meccanico di fiducia, che in alcuni casi potrà farvi risparmiare qualcosa.

 

 

I video di Motorionline.com

I video di SicurAuto.it