La pressione delle gomme va controllata periodicamente, preferibilmente ogni due settimane, senza dimenticare la ruota di scorta. 

Una pressione insufficiente aumenta il consumo di carburante, peggiora il comportamento stradale della vettura, soprattutto in curva ed in frenata, con conseguente rischio per la vostra sicurezza e, alla lunga, provoca consumi anomali del battistrada e aumenta il rischio di danni alla struttura del pneumatico. 

La pressione va controllata a pneumatici freddi, per evitare di avere un'indicazione errata, superiore a quella effettiva. 

Quindi, non bisogna togliere pressione a una gomma che a caldo indichi un valore più elevato di quello consigliato. 

Adattare la pressione di gonfiaggio al carico della vettura, seguendo le indicazioni riportate dal costruttore sul libretto di uso e manutenzione (suggerimento: controllate l'esistenza di un'etichetta sulle portiere dell'abitacolo). 

Se la pressione dei pneumatici diminuisce in maniera anomala, verificare che non ci siano forature o che la valvola di gonfiaggio abbia una perfetta tenuta.

I video di Motorionline.com

I video di SicurAuto.it